fbpx

Acquistare parlando

La nuova tendenza negli e-commerce statunitensi, che ormai si percepisce sarà presto scatenata anche nel Vecchio Continente, è quella di acquistare mediante messaggio vocale.

Sempre più siti di vendita di prodotti online prevedono lo shopping vocale, grazie al quale è possibile effettuare ricerche di prodotti usando la propria voce, chiedendo all’assistente vocale dettagli sul tipo di variante del prodotto, specificando pertanto il colore, la taglia, la dimensione..

La nuova frontiera sarà quella poi di consentire all’assistente vocale alcune funzioni avanzate, che non si limitano alla mera ricerca del prodotto.

Ad ogni modo agevolare la fase di ricerca, porta l’acquirente ad un passo più vicino a finalizzare l’acquisto.

Affidarsi alla realizzazione del proprio e-commerce su una piattaforma CMS pubblica, quali ad esempio Prestashop, Woocomerce, Magento o Shopify o altri, garantisce il vantaggio di beneficiare per primi di eventuali addons di terze parti, per migliorare l’esperienza di acquisto al tuo sito.

E’ per questo che noi del Team di Integralado proponiamo soluzioni basate su CMS Prestashop o Woocommerce (a seconda delle esigenze)

Mercato francese

Gli aspetti fiscali sono decisamente importanti ed affidarsi ad un professionista in materia è la miglior scelta che tu possa fare quando hai una attività di eCommerce

Ad esempio devi sapere che è obbligatorio aprire una posizione in Francia, nel caso ricadi in uno dei tre casi seguenti:

  • hai sede in Francia e spedisci merce a clienti francesi dalla Francia. La soglia francese annuale per la vendita sul mercato interno è di 82.800 euro, tramite tutti i canali di vendita utilizzati.
  • hai sede al di fuori della Francia ma gestisce gli ordini e il magazzino della merce dalla Francia (magazzini di Amazon).
  • spedisci la merce a clienti francesi da un altro Paese Ue (es. Italia), in cui è immagazzinata la merce e le vendite totali, su base annua, superano la soglia di 35,000 euro.

Fonte aggiornata al 2020

L’acquirente è etere

Un mito da sfatare è che le vendite online sono completamente automatiche ed il cliente rimane freddo e distaccato

Nella realtà dei fatti, anche se culturalmente nel tempo le persone sono maggiormente abituate e favorevoli ad effettuare acquisti online,  passando oltre a quella serie di insicurezze legate ai metodi di pagamento, al giorno d’oggi il cliente vuole essere rassicurato dal reale presenza di un venditore, in ogni caso

Anche se siamo alle porte del 2020 ed il mercato delle vendite online è piuttosto maturo, ti potrà capitare di ricevere telefonate da parte di potenziali clienti con l’unico scopo di sapere se esiste qualcuno dall’altra parte c’è ancora una fetta di persone che non ha piena fiducia degli acquisti online però sono affascinati dai vantaggi che porta familiarizzare con gli ecommerce e con i vari Marketplace.  Accade ancora tutto ciò, nonostante oggi i Marketplace abbiamo un Brand decisamente forte, ed il riferimento va in particolar modo ad Amazon e eBay, ma anche Zalandom Yoox.com o ePrice ad esempio 

L’esperienza di acquisto che  i più famosi Marketplace offrono, soprattutto grazie ai sistemi di sicurezza antifrode e facilità di reso offerto,  non è sufficiente per rassicurare l’acquirente sull’acquisto

Se disponi di un magazzino dove è possibile prevedere il ritiro a mano della merce ordinata oppure se disponi di un negozio fisico aperto al pubblico, hai un grande vantaggio in quanto puoi facilmente togliere qualsiasi dubbio sulla tua reale presenza

Capita a volte, e sorprendentemente anche spesso, che il consumatore sia incline a scegliere te rispetto ad un altro venditore solo per questa caratteristica di presenza sul territorio: l’acquirente è consapevole che ha la possibilità di ritirare l’articolo presso i tuoi locali, tuttavia sa che si tratta di un costo inutile sia in termini economici che di tempo, e sceglie ugualmente di farsi recapitare l’articolo a casa.

Offri la possibilità di ritirare in sede, tra le opzioni di spedizione

Se avvii un’attività di e-commerce per la prima volta dovresti considerare che gli sforzi ed il tempo da dedicare nella fase di prevendita ,e quindi assistenza al tuo potenziale cliente, è paragonabile agli sforzi necessari all’apertura di un nuovo negozio fisico

La differenziazione la fa il processo diventa che nel caso del negozio online è automatico completamente 

Sii consapevole che avviare un negozio online non è un passatempo

il tuo eCommerce ha un unico target di clientela?

Il cliente si aspetta il medesimo servizio in tutti i tuoi canali di vendita .

Questa espressione è falsa in quanto il consumatore ha caratteristiche ed esigenze diverse a seconda del canale preferenziale che lui utilizza per arrivare a te

Premesso che l’attivazione di un ecommerce può fruire in diversi canali di vendita esistenti, quali i vari Marketplace, il sito web o altri portali, il tipo di ricerca che il cliente fa determina le esigenze che lo contraddistinguono.

Essere presente nei vari comparatori di prezzo, quali ad esempio Trovaprezzi o Kelkoo, porta a aumentare la visibilità nei confronti di una clientela il cui metro di misura è unicamente il prezzo.

Attirare clienti mediante Marketplace specifici ne può invece determinare parametri di ricerca diversi: a titolo di esempio un cliente che è abituato acquistare su Amazon con il servizio Prime ha l’aspettativa principale di ottenere l’articolo velocemente, di conseguenza la miglior risposta che tu possa dare è quella di un buon servizio logistico

Altra differenza potrebbe essere quel target di clientela che acquista un tuo prodotto in un Marketplace di settore, pertanto è molto probabile che il parametro di esigenza principale sia la qualità del prodotto

Di fondamentale importanza sono i messaggi alle comunicazioni che vuoi dare tramite il canale principale di vendita di un ecommerce, ovvero il tuo sito web: l’errore, e quindi il falso mito da sfatare, è di pensare di rivolgerti allo stesso pubblico dei tuoi attuali clienti.
Il canale di vendita contraddistingue il tuo target di clientela e di conseguenza sue esigenze e tue comunicazioni cambiano.

È un tipo di distinzione che tu puoi riuscire a comprendere soltanto sulla base dell’esperienza vissuta con i tuoi clienti.  Come descritto, già lo strumento canale di vendita stesso offre delle indicazioni, tuttavia molto dipende dalla tipologia di prodotti che proponi ma soprattutto al tipo di messaggio che vuoi comunicare al tuo cliente 

Il consiglio che noi di Bilever diamo spesso i nostri clienti è di concentrarsi a sviluppare un canale di vendita la volta e soltanto nel momento in cui sei riuscito a conquistare il mercato ed hai imparato quali sono le caratteristiche di questo tipologia di clientela, arriva il momento di mettere il focus sull’avvio e la crescita di un nuovo canale di vendita da affiancare, ricordandosi sempre che si va incontro ad un target leggermente diverso

Le vendite online non funzionano

Nella nostra esperienza di consulenti di eCommerce, è facile imbattersi in titolari di impresa che, per iniziare, compiono l’azione di pubblicare il catalogo online con la pretesa di attendere che le vendite si formino da sole.

Mentre questa cosa era realizzabile qualche anno fa, al giorno d’oggi non ci si può aspettare risultati soddisfacenti limitandosi a pubblicare le inserzioni dei propri prodotti in vendita.

Con grande probabilità si instilla poi il pensiero che la categoria merceologica trattata non funzioni online.

Le vendite online non funzionano: una credenza totalmente errata!

La realtà dei fatti è invece un’altra: qualsiasi prodotto può essere acquistato online.

Esistono delle eccezioni legate soprattutto all’incidenza del costo delle spese di spedizione alto, ed il riferimento è in particolare sui prodotti freschi e freschissimi di genere alimentare oppure ad articoli molto voluminosi o pesanti rispetto il loro valore. 

Se nel tuo passato hai provato ad avviare un’attività di e-commerce ed il progetto è fallito, quello che devi chiederti è dove hai sbagliato tu oppure quali azioni hai omesso di compiere tu. 

In alcuni settori merceologici capita che esista una presenza molto invadente di un concorrente che ha cannibalizzato le transazioni di vendita di un certo tipo di prodotto e che  dedichi molto budget di spesa per continuare a promuovere e pubblicizzare il proprio brand.

In questo caso il tuo errore consiste in essere arrivato troppo tardi nel mercato, ritrovandolo saturo. Tuttavia si tratta di un mercato talmente vasto che lascia spazio alla crescita di una tua attività di ecommerce, differenziata nel tipo di erogazione di servizio oppure concentrata in uno specifico canale di vendita di nicchia.

Ad oggi non possiamo accettare la rinuncia a cogliere questa sfida, perché il mercato degli acquisti sarà sempre più orientato al web, e rimanere fuori significa perdere un’enorme opportunità.

Il web non fa bene al brand “offline”

Nessun investimento nel digitale è veramente redditizio per le insegne tradizionali. Spesso si punta il dito contro la bassa redditività della vendita online. Ma non bisogna dimenticare che l’ecommerce permette anche di ottimizzare le prestazioni operative nel negozio, con risparmi significativi.

Molti imprenditori che hanno un negozio online o un’azienda di distribuzione di prodotti, vedono l’ecommerce come una cosa separata dalla loro attività tradizionale.

Questo significa considerare distinti gli investimenti fatti per avviare o consolidare le vendite online, rispetto al resto dei tipi di investimento per la propria attività

Niente di più falso!

Il web non fa bene al brand “offline” ? è un falso mito da sfatare!

Un negozio online contribuisce alla crescita e pertanto al valore del Brand dell’azienda

Un eCommerce può rivelarsi uno strumento per garantire entrate aggiuntive ai tuoi fatturati, e al contempo a contribuire a dare maggior visibilità al tuo brand.

Il beneficio di disporre di un canale di vendita online è sia a breve che a lungo termine, donando una veste di maggiore professionalità al tuo business tradizionale “offline”

Influencer Program by Amazon

Come ti piace ricordare e le vie dell’e-commerce sono infinite è sempre più nuove forme di vendita creano nuovi modelli di business legati al commercio di prodotti sul web

I social media stanno sempre più avvicinandosi e fondendosi a modelli di business legati alla vendita di prodotti.

La vendita di un prodotto può essere condizionata sfruttando la notorietà di alcune persone che hanno costruito una propria reputazione all’interno di vari strumenti e canali social:  via via nel tempo i numeri dimostrano che i feedback o le segnalazioni fatte da persone autorevoli o riconosciute tali, soprattutto nell’ambito di un settore specifico, hanno un impatto sulle vendite positivo.

è interessante notare come sono davvero creative le forme di segnalazione utilizzate dalle persone influenti nel web ed in particolare nei social.  

Non ci troviamo più di fronte a un mero spot promozionale o una mera pubblicità: oggi è possibile sviluppare un’intera comunicazione ben argomentata o inserita in contesti altamente pertinenti,  per una manipolazione più efficace ed immediata della massa e portarla quindi all’acquisto di un determinato prodotto o categoria merceologica

Amazon ha capito la forza nel passaparola ancor prima della nascita degli influencer che oggi conosciamo. Grazie alla visione di apertura e soprattutto di sperimentazione di nuove forme di business che caratterizzano Amazon, anziché condannare i motori di ricerca esterni o l’utilizzo esterno di contenuti pubblicati in Amazon, ha pensato addirittura di pagare, con un premio di segnalazione, chi diffonde e promuove URL di schede prodotti del Marketplace presso altri fonti web esterne.

Con il programma di affiliazione messo a disposizione da Amazon, chiunque oggi ha la possibilità di promuovere i prodotti presenti all’interno del Marketplace presso propri siti, blog e i vari canali social,  a fronte di una commissione. La commissione di affiliazione è una percentuale del valore dell’ordine di acquisto, eventualmente compiuto, dalla persona che è giunta / atterrata all’interno del Marketplace Amazon tramite la tua condivisione. Il link (URL)  porta con sè l’informazione che occorre ad Amazon per associare a te l’evento di cliccare nel link, effettuato da parte del potenziale consumatore. 

ancor più specifico è l’Influencer Program di Amazon, che non è altro che un’estensione del programma di Affiliazione, dedicato esclusivamente ai social media influencer. 

Non c’è più un limite di correlazione al link di una ricerca oppure di un singolo articolo, bensì il programma prevede la possibilità di creare una propria pagina all’interno di Amazon stessa 

Se sei un social media influencer, la pagina prevede uno specifico URL a te riconducibile e ti offre la possibilità di mostrare i prodotti del catalogo Amazon ai tuoi follower

Questa è particolarmente utile laddove non sia possibile usare un collegamento ipertestuale (negati in una alcune sezioni dei social network)

Per partecipare al programma Esistono dei parametri e requisiti: per tutti i dettagli sull’Influencer Program di Amazon clicca qui: https://programma-affiliazione.amazon.it/influencers

Couponing: perché dovresti usarlo?

Uno degli strumenti più semplici ed efficaci per promuovere i prodotti del tuo ecommerce consiste nel coupon.

L’utilizzo del coupon è per creare offerte scontate al fine di promuovere uno o più prodotti. Tale strumento diventa interessante in particolar modo in occasione di importanti eventi di calendario, quali delle festività. In questo periodo particolare ci stiamo avvicinando al Natale che tipicamente è il periodo che deve destare maggiore interesse per te che vendi online. 

Il motivo è semplice! Il maggior numero di transazioni di vendita è concentrato proprio tra novembre e dicembre di ogni anno. 

La promozione che generi tramite il coupon può essere di tipo percentuale sul prezzo oppure di valore assoluto (a fronte di un acquisto di un valore minimo determinato). 

Per la creazione di un coupon consigliamo di offrire uno sconto percentuale e di almeno il 20%.

Cerca di creare una promozione semplice e meno clausole poni, più sarà utilizzato e funzionerà per il tuo business.

Un coupon del valore di 10 euro a fronte di un acquisto minimo di 100 euro è di peggior comprensione rispetto ad un coupon che offre lo sconto del 10% (senza limiti sul valore di acquisto).

Il coupon è anche un ottimo strumento per far conoscere il proprio sito di ecommerce e spesso funziona bene utilizzando il Marketplace eBay per creare inserzioni di vendita dei tuoi coupon: potrà sorprenderti quanto traffico organico e quindi gratuito viene generato tramite le inserzioni sul Marketplace eBay

Altri Marketplace come Amazon permettono di costruire un coupon all’interno della piattaforma stessa. Questo strumento assume uno scopo diverso rispetto al coupon per il tuo sito web. Il sistema di couponing di Amazon non fa altro che promuovere e aumentare le vendite prettamente del tuo canale di vendita Amazon. Tuttavia rimane uno strumento che ha efficacia unicamente per questo canale di vendita e non genera benefici al tuo sito di eCommerce, il quale dovrebbe essere invece il canale di vendita preferenziale sul quale investire.

Per creare un coupon su Amazon dovresti selezionare gli ASIN selezionandoli nella pagina Coupons, presente nella scheda Pubblicità del tuo Seller Central

Dopodiché riporta la Percentuale di sconto e riporta un titolo, che ti tornerà utile per riattivare le promozione  

L’attivazione del coupon per il tuo sito ha una procedura diversa a seconda della piattaforma utilizzata per il tuo sito.
La diffusione del coupon, come già anticipato, potrebbe essere fatta tramite la vendita dello stesso su eBay.

Tuttavia il compito di diffusione è demandato dagli strumenti di marketing, quali email marketing, social, volantinaggio, lettere e così via…

Black Friday e Cyber Monday

Siamo a Novembre! ed è un mese DA TENERE D’OCCHIO!

Alcuni Marketplace ed in particolare L’importante Amazon crea uno straordinario rumor e azioni di marketing proprio in questo periodo.

Il  riferimento va in particolar modo al black friday (anche se in verità non si tratta di un solo venerdì ma ben di una settimana intera di promozioni all’interno della piattaforma)  e il Cyber Monday.

Questi due eventi cadono nel mese di novembre mentre per il mese di dicembre non c’è particolare necessità di fare delle promozioni di marketing.

Il consumatore abituale medio ormai sa che conviene prepararsi già nel mese di novembre in vista dei regali natalizi:  Non solo per le promozioni messe in atto da questi eventi (Black Friday e Cyber Monday) ma anche del fatto che ha acquisito consapevolezza di una enorme congestione di ordini che i vari corrieri sono sottoposti a smaltire nel periodo di dicembre. 

L’esperienza insegna che un ordine di acquisto fatto nel mese di dicembre rischia di subire dei ritardi di consegna. 

Il dispiacere di non vedere recapitare un articolo acquistato per fare un regalo di Natale entro la vigilia,  oltre a creare diffidenza sulle tempistiche promesse da parte del venditore, crea un enorme disagio che spesso si tramuta in feedback negativo e annullamento dell’ordine con conseguente azzeramento del margine.

Da parte tua è importante essere onesti sulle tempistiche di imballaggio e di consegna.

Il consiglio che diamo è quello di riportare una nota a decorrere dal 8 dicembre. a livello di ecommerce o addirittura su ciascuna scheda prodotto, riportando che gli ordinativi fatti nel mese di dicembre potrebbero subire dei ritardi, non a te imputabili. 

Amazon – Small and Light

Small and Light è un servizio introdotto da Amazon per un particolare tipo di articolo che si presta a rapide spedizioni. Il programma Small and Light  messo a disposizione nella piattaforma marketplace è riservata ai venditori professionali Amazon.

Come funziona Small and Light ?

Un venditore professionale presente nel marketplace deve anzitutto aderire al servizio di Logistica messo a disposizione dall’azienda. La Logistica FBA (Fulfillment by Amazon) permette di depositare i tuoi articoli presso i magazzini di Amazon dislocati nel territorio statunitense ed europeo. Aderendo al programma, tutti i tuoi prodotti beneficiano dei vantaggi del logo Prime, dei servizi di spedizione veloci gestiti completamente da Amazon stessa e dei costi di gestione effettivamente ridotti.

Quali sono i vantaggi di Small and Light?

  • Prime
    Tutti gli articoli che sfruttano il servizio di Logistica FBA ottengono il badge Prime ed è visibile a tutti i consumatori.
    I clienti che acquistano i tuoi prodotti beneficiano inoltre dell’assistenza del Customer Service di Amazon e la gestione dei resi standard. Non dovrai pertanto preoccuparti della gestione logistica perché pensa a tutto Amazon!
  • Bassi costi di gestione
    La spedizione dei prodotti idonei al programma Small and Light sono spediti in lettere anziché in pacchi. Grazie alla caratteristica fisica, le tariffe che Amazon offre sono decisamente molto competitive

A quali prodotti posso drogare le vendite, grazie all’adesione allo Small and Light?

  • Peso inferiore a 225 g
  • Dimensioni max 33x23x2.5 cm
  • Prezzo di vendita max 10€
  • Rotazione min di 10 vendite ogni 4 settimane

Come partecipare a Small and Light

Clicca qui per saperne di più
https://sellercentral-europe.amazon.com/gp/help/help.html?itemID=201706140&